La storia - Scuola Sociale Accademia delle Arti

Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia

CHI SIAMO

Da Asilo Sociale ad Associazione Culturale

La splendida palazzina "Liberty" di Via Marconi dove ha sede la nostra associazione era un asilo per bambini.

Ancora oggi si può notare infatti in alto sulla facciata dell'edificio la scritta "Asilo Infantile Sociale".

L'Asilo Sociale era attivo a Melegnano già dal 1912 quando sorse per volere di un gruppo di benemeriti concittadini per venire incontro alle esigenze di una popolazione proletaria, per la quale la custodia dei figli costituiva un problema non indifferente.

Rimase attivo per settantun'anni, fino al 1983, anno in cui cessò l'attività a causa degli alti costi di gestione e della mutata situazione demografica.


Dopo la chiusura il Consiglio d'Amministrazione non smobilitò, anzi pensò ad una "riconversione" per passare da "Asilo Sociale" a "Scuola Sociale" e dare vita ad un polo artistico e culturale, realtà che non esisteva a Melegnano.


Fu così che da un'idea del Consigliere dott. Massimo Sabbatini e del pittore Giuseppe Beccarini, condivisa dal Cav. Recagni (allora Presidente dell'Asilo Sociale) si mette in moto la macchina organizzativa e i primi corsi vedono la luce, si parte con un corso sperimentale di educazione artistica aperto a tutta la cittadinanza.

In quell’anno 1987 era presidente del Lions Club di Melegnano l’ing. Vincenzo Bellomi che viene coinvolto.


Nasce quindi nella primavera del 1987 la Scuola Sociale – Accademia delle Arti di Melegnano che ha per scopo lo svolgimento di attività artistiche, culturali e formative anche attraverso l’organizzazione di mostre e attività didattiche e accademiche al fine di sviluppare l’interesse artistico e culturale nella cittadinanza.
(Stefano Brambilla)





 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu